Pubblicazione su settimanale Mio – rubrica MIO-tech del 13/06/2018

Il futuro tecnologico è sempre più vicino. Anche le nostre dimore diventeranno sempre più comode da gestire, facendoci risparmiare un sacco di tempo

NELLA CASA SMART: OGGETTI D’USO COMUNE CHE INTERAGISCONO CON NOI

Benvenuti nelle abitazioni del futuro: le bilance che pesano tutto, le telecamere per sorvegliare i neonati, fino a un assistente pronto a dirci anche le previsioni del tempo!

Accendere, Spegnere, Aprire, Chiudere,Regolare, Guardare, Controllare e la parola che comanda tutte le altre: Connettere. No, non è un esercizio di grammatica e non vi chiederemo di fare l’analisi logica dei verbi sopra citati ma era importante far capire quali azioni si possono compiere a distanza e con un semplice click nelle case intelligenti (in inglese, Smart). Il Futuro non è mai stato così comodo: per fare tutto quello che di solito vi costa tempo e fatica ora non dovrete alzare un dito. No, aspettate. Un dito lo alzerete. Ma solo sul vostro smartphone e casa vostra risponderà, fornendovi tutte le informazioni del caso. Ecco otto oggetti di cui non si può fare a meno se desiderate abitare in una casa intelligente, moderna, d’avanguardia e soprattutto anche molto più sicura.

LAMPADINE CONNESSE ALLA APP
Si connettono al wifi di casa e si controllano da un’App: in questo modo decidiamo se accenderle, spegnerle o di che colore metterle senza alzarsi quando si è a letto o sul divano. Oppure possiamo spegnere le luci al piano di sotto o al piano di sopra senza fare le scale o ancora, accendere le luci di casa tutte insieme quando si sente un rumore sospetto di notte. Senza contare che le lampadine “smart” sono… divertenti! Al momento sono ancora abbastanza costose, per quanto essendo LED durino più di 15 anni e consumino poca energia.

TERMOSTATO COLLEGATO AL WIFI
Ma se connettere le lampadine non vi basta, ecco allora i termostati, oggetti che fa sempre comodo tenere sott’occhio. Ad oggi i migliori sono i Nest di terza generazione, che però sono abbastanza costosi: circa 250 euro€. In alternativa c’è quella di Netatmo, che costa oltre 100€ in meno, è apprezzatissimo dai clienti di Amazon e si può controllare sia con Siri e l’app Apple Home Kit che con l’Assistente Google e quindi Google Home.

APRIRE I CANCELLI CON LO SMARTPHONE
Funziona così: c’è un’oggetto che va posizionato vicino al cancello anche all’esterno, e che si collega agli smartphone attraverso un’app gratuita e il Bluetooth, quindi senza bisogno di connessione wifi. Costa 77 euro e si può collegare fino a dieci smartphone diversi. Perché funzioni bisogna che lo smartphone in questione sia a 15/20 metri di distanza dall’ oggetto che, per inciso, ha un nome: Solo. E addio ai radiocomandi, ora sono il passato!

ADATTATORE PER LE PRESE ELETTRICHE
Gli adattatori permettono di accendere e spegnere un singolo elettrodomestico o un gruppo di elettrodomestici da un’App, controllare nel tempo il proprio consumo di elettricità in relazione a questi elettrodomestici, programmare accensioni e spegnimenti ed eventualmente far spegnere automaticamente i dispositivi che restano in standby oltre un certo tempo. Quello che ha il maggior numero di recensioni positive su Amazon è di TPLink e costa circa 37€euro. Funziona sia con dispositivi iOS che Android sempre grazie all’App Kasa.

RIPETITORE PER DIFFONDERE IL WIFI
Connettete e connettete ma poi il wifi non ‘prende’. Camere troppo distanti o muri molto spessi, non fa differenza: il risultato è che il segnale non arriverà e voi sarete sempre nervosi. E allora ecco la soluzione magica: un bel ripetitore di segnale. Uno molto apprezzato su Amazon (come avrete capito, il colosso di Jeff Bezos è il nostro mercato di riferimento) è il TP-Link RE450 che costa 70€ e ha un sistema di antenne efficiente; offre una velocità del wifi fino a 1750 Mbps, tra modalità a 2.4 GHZ e a 5 GHz (poi naturalmente molto dipende dalla velocità di connessione della vostra compagnia telefonica). E chi vive su due piani? No problema: può anche prendere in considerazione il sistema ibrido TP-Link TL-WPA9610 da 174€euro, che dà la possibilità di far passare la connessione attraverso il circuito elettrico della casa. In questo modo il segnale del primo piano può essere inviato tramite una presa per la corrente elettrica al secondo piano, dove si colloca il ricevitore, che poi a sua volta diffonderà il segnale wifi.

TELECAMERA PER CONTROLLARE IL NEONATO
Per i neogenitori, ecco la soluzione per controllare il piccolo mentre dorme. La videocamera Arlo è in grado di trasmettere le immagini di vostro figlio mentre si gode l’abbraccio di Morfeo direttamente sul vostro smartphone. Registra anche in visione notturna e permette di comunicare con il bambino oppure registrare la propria voce per tranquillizzarlo a distanza. Il costo? Il servizio che vi consente di monitorare la stanza è fornito in forma di abbonamento, ma avere l’account base è gratuito, incluso nel prezzo della videocamera, cioè 180 euro su Amazon: a pagamento si possono conservare le registrazioni in cloud.

UNA SUPER BILANCIA
Per tutti coloro che desiderano tenere sotto controllo tutto il proprio peso – e per tutto intendiamo tutto – esistono bilance che non sono solo bilance. La migliore è Eufy BodySense: misura la massa grassa e quella muscolare, oltre a calcolare l’indice di massa corporea (IMC); permette di registrare i propri dati giorno per giorno grazie a una App che si collega alla bilancia via bluetooth e può essere usata da tutte le persone che vivono nella stessa casa, perché può tenere in memoria i dati di 16 utenti diversi. Costa 65€.

CUCINA, ECCO IL ROBOT CHE STA AI FORNELLI

Nelle case del futuro la cucina potrebbe diventare il regno di MK1. Questo robot chef è dotato di due braccia robotiche e di un centinaio di sensori che gli permettono di lavorare quasi in completa autonomia. L’unica cosa che chiede sono gli ingredienti: si devono disporre Solo così potrà mettersi all’opera. Al momento i prezzi sono un po’ proibitivi: circa 72 mila dollari, oltre 63 mila euro. MK1 si potrà comandare da smartphone, scaricando un’app dedicata, e avrà in dotazione anche un frigo e una lavastoviglie.
Quest’anno saranno messi in vendita due modelli più economici, da 22 mila e 15 mila dollari. Tutte e tre le versioni si possono già prenotare versando un acconto di 100 dollari (88€euro). La questione è la seguente: sapremo davvero rinunciare all’inimitabile sugo della mamma?

Scrivi a mio@intraweb.it per l’argomento che ti piacerebbe approfondire. Ispiraci!